Medicina Estetica, trattamento del Naso e “Lifting con Filler”. Dal sito web del Dott. Giammarioli.

 

Intervista al Dott. Giulio Giammarioli

https://www.drgiulio.com

Dal trattamento del Naso al “Lifting con Filler”. Le tante possibilità della Medicina Estetica

Il trattamento medico-estetico del naso (Rinofiller) è uno degli aspetti che ha avuto maggiore risonanza nell’attività del mio Studio Medico e del relativo sito web. Probabilmente per la grande attenzione che dedico al confronto, anche fotografico, tra “prima” e “dopo” ed alle peculiarità della tecnica.

Partendo da questa osservazione, verrebbe da chiedersi: perché il Rinofiller sta diventando così importante e richiesto? Non è difficile rispondere a questa domanda, dal momento che un difetto estetico nel naso, essendo questo posto proprio al centro del viso, finisce per pregiudicare l’aspetto complessivo di tutto il volto. È opportuno, quindi, intervenire per correggere l’inestetismo e farlo con delle modalità che siano il meno invasive possibili. La tecnica del Rinofiller – che consiste precisamente in punture di Acido Ialuronico mirate a correggere gli inestetismi del naso – va proprio in questa direzione e consente di raggiungere risultati molto naturali e duratori nel tempo (un anno circa) in una semplice seduta ambulatoriale di 15 minuti di trattamento, senza dover ricorrere alla chirurgia.

Come si comprende da questo esempio, il valore e l’efficacia della Medicina Estetica risiedono nella possibilità di realizzare importanti interventi migliorativi, che non stravolgono però l’aspetto delle persone ed il loro modo di essere. In poco tempo e senza costi esorbitanti, si riescono a risolvere problematiche (una ruga indesiderata, una “gobba” sul naso, ecc.) che altrimenti, con la loro sgradita presenza, continuerebbero a inficiare l’equilibrio e il benessere psico-fisico di ciascuno di noi. Insisto sempre nel dire che la Medicina Estetica ha un importante effetto “terapeutico” dal punto di vista psicologico, ed è alla portata di tutti, con l’accortezza però di rivolgersi a professionisti qualificati e preparati. Per me la soddisfazione più grande è quando un paziente ride o si commuove vedendo il risultato finale del lavoro che abbiamo fatto in ambulatorio.

Grazie ai progressi che la Medicina Estetica ha fatto negli ultimi anni, sia in termini di prodotti utilizzati (pensiamo, ad esempio, ai filler “dinamici” di ultima generazione, in grado rispettare e assecondare l’espressività del volto), sia in termini di nuove tecniche iniettive e innovativi strumenti medici, è ormai possibile parlare anche di “Lifting senza bisturi”. Con questa espressione ci si riferisce alla possibilità di raggiungere dei buoni risultati estetici di ringiovanimento senza dover andare in sala operatoria.

Il punto focale del “Lifting senza bisturi” è rappresentato dall’area zigomatica, alla quale è necessario ridare volume, applicando i filler, per “risollevare” i lineamenti del viso e restituire freschezza all’aspetto di tutto il volto. Trattando opportunamente lo zigomo e la linea mandibolare si riescono a togliere dieci anni di età all’aspetto di una persona. In certi casi, naturalmente, la chirurgia rimane necessaria, ma arrivo a dire che in molte situazioni il “Lifting con filler” sia la scelta più consigliabile.

Nell’ottica di una Medicina Estetica attenta alla prevenzione e alla cura della pelle, è sempre più importante – accanto a quanto si fa in ambulatorio – fornire al paziente anche un protocollo di mantenimento da seguire a casa, giorno per giorno, sia in termini di stili di vita che di scelta di prodotti di qualità per l’home care. Tutto questo per un risultato più duraturo e bello nel tempo, che è l’autentico obiettivo del nostro lavoro.

 

Dott. Giulio Giammarioli - Studio di Medicina Estetica

Via Traiana 64, Civitavecchia (Roma) - Umbertide (Perugia)

Tel. 338 24 37 467 - Mail: giuliogiammarioli@gmail.com - Web: https://www.drgiulio.com

Articoli correlati

Propositi Beauty 2016. Alcuni consigli per ridensificare la pelle.

In un breve intervento su “Io Donna”, il femminile del “Corriere della Sera”, del 23 gennaio 2016, la Dott.ssa Maria Gabriella Di Russo suggerisce alcuni lavori di ristrutturazione per il viso, con l’obiettivo di ricompattare e ridensificare la pelle dopo i 40 anni. Ecco tempistiche e modalità.

Lo specchio dell’anima: la cura estetica del contorno occhi.

Uno sguardo “fresco” toglie almeno dieci anni d’età. Il Dott. Giovanni Brunelli interviene sul quotidiano “Il Giorno” (Ed. Brescia) di domenica 6 dicembre 2015 in merito al trattamento del tear trough, la zona più fragile del viso, parlando del primo filler appositamente studiato per la correzione dell’area sottopalpebrale inferiore.

Anti-Aging and Beauty Trophy 2015. I premi dell’11° Congresso AMEC di Parigi.

I Laboratori Teoxane sono stati premiati due volte in occasione del Congresso europeo di Medicina Estetica di Parigi (23-24 ottobre 2015), la più importante manifestazione europea in Aesthetic & Anti-Aging Medicine. Premio “Best Dermal Filler” per la gamma Teosyal RHA e premio “Best Cosmetic” per R[II] Eyes.