Innovazione e tecnologia al servizio della Medicina Estetica. La cura della pelle con trattamenti medico-estetici all’avanguardia.

A ragione si ritiene basilare prevenire i danni che possono derivare alla cute da fattori esterni, quali l’esposizione solare, l’inquinamento, l’utilizzo di prodotti cosmetici e per la cura della persona non adeguati. È consigliabile iniziare una attenta prevenzione in giovane età, intorno ai trent’anni, perché in questo modo sarà possibile, anche in seguito, preservare la propria bellezza senza bisogno di trattamenti invasivi. Protocolli soft applicati gradualmente e con costanza nel corso del tempo danno risultati maggiori e più duraturi rispetto a trattamenti immediati, one shot, soprattutto per quanto riguarda la qualità e la salute della pelle.

Sullo speciale Salute & Benessere del "Messaggero Veneto" di venerdì 30 giugno 2017 (edizione di Udine), il Dott. Sebastian Laspina, medico fra i più esperti del settore dermatologico e medico-estetico in Italia, fornisce alcune preziose indicazioni:

"Nel periodo pre-estivo è quanto mai opportuno dedicarsi a trattamenti di biorivitalizzazione e ridensificazione dermica, accompagnando il lavoro che si compie in ambulatorio con un’home care di qualità. Una reidratazione profonda della pelle ha la funzione di prevenire efficacemente i danni provocati dai raggi solari. Una non corretta esposizione al sole, come ben noto, può provocare una modificazione della texture della pelle, causare la comparsa di macchie e di patologie dermatologiche. Naturalmente, la foto-protezione è fondamentale, ma da sola non basta: un trattamento di ridensificazione dermica risulta importante per affrontare l’estate".

Leggi tutto (PDF)

Articoli correlati